10/10/2011

D2: TT Morelli Aquile Azzurre A 2-5
ci sono 0 commenti ci sono state 460 letture
Primo colpaccio in trasferta per le Aquile A della D2 a Cernusco sul Naviglio. Davvero un bel pomeriggio in una palestra accogliente e affollata di vecchie conoscenze (chi scrive ha potuto per esempio chiacchierare simpaticamente a lungo con Pastori, incontrato spesso nei tornei NC lombardi l'anno passato e che ha condiviso il podio con il nostro mitico Rovelli agli Italiani over 65 la scorsa estate) e aquilotti pieni di grinta, cattiveria agonistica e voglia di stupire e convincere anche in trasferta dopo l'esordio positivo casalingo. Questa volta tocca a Roveda aprire le danze alle 16 in punto con Alfieri e il nuovo acquisto, ex Tental di Sesto San Giovanni, si lascia travolgere dall'emozione non giocando assolutamente come sa e facendosi battere per 3-0 dall'ostico difensore con antitop del Morelli, anche nella rotazione successiva opposto a Masciangelo l'aquilotto deve cedere, dopo una battaglia memorabile, per 3-2 concludendo la sua giornata con due sconfitte abbastanza inattese, ma adesso che il ghiaccio è stato finalmente rotto siamo sicuri che l'apporto di Fabio sarà fondamentale per raggiungere i playoff anche quest'anno, per la 3° volta consecutivamente. L'esperto Mariano affronta prima Masciangelo e vince per 3-0 un incontro a tratti dominato e poi è opposto a Luigi Socchi e si impone senza problemi per 3-1. De Sio prima affronta Socchi e vince 3-0, poi Alfieri e lo batte sempre per 3-0 e infine Masciangelo, ma il risultato non cambia sempre 3-0 per lui. Finalmente un pomeriggio in cui il numero 1 della D2 è concentrato, sicuro negli attacchi, attento nei blocchi, sapiente nell'uso della puntinata...e la dea bendata, per una volta, non gli nega il favore di qualche spigolo e retino assassino a favore, speriamo continui con questa voglia e spirito battagliero per il bene di una squadra costruita assolutamente in previsione della D1, certo che l'illuminazione in palestra era molto più favorevole per il suo gioco e i suoi occhi rispetto a quella di settimana scorsa.
Grande, come al solito del resto, l'apporto del tifo con il vice presidente Paolo, con un figlio al seguito, e con Enrico e Nadia sempre molto calorosi, che hanno dispensato anche ottimi consigli tattici ai cambicampo durante i match, assolutamente sempre molto graditi. Prossimo match, dopo una lunga sosta, solo a novembre, sempre in trasferta coll'Unicredit e servirà una squadra molto compatta per ovviare all'assenza del sempre roccioso Mariano, in quel periodo in gita culturale all'estero-divertiti anche per noi!!!-, ma sono sicuro che i convocati sapranno sostituirlo degnamente...il grande capitano Abbà in primis (anche ieri solo arbitro molto attento, nonostante De Sio avesse suggerito di farlo esordire almeno con Masciangelo nel settimo incontro), che finalmente completamente guarito dall'influenza e ripresi gli allenamenti non farà mancare l'apporto della sua lunga esperienza ad una squadra ancora in pieno rodaggio...Mi sia concesso un saluto alla D2B, che continua la sua sorprendente cavalcata wagneriana nel girone F: non saranno mica per caso loro i veri Aquilotti di una D2A???
FORZA AQUILE