09/10/2011

Ottima prestazione della C2B a Vigevano
ci sono 0 commenti ci sono state 302 letture
Continua l'ottimo momento per la C2B, che espugna il campo del Vigevano con un perentorio 5/2. Merita una menzione particolare la strepitosa palestra nella quale si è svolto l'incontro; un capannone nuovo "di pacca" (ancora fresco di colla, vernici e piastrelle.....) destinato esclusivamente al ping pong - a opinione di chi scrive con ogni probabilità il miglior campo di gara mai calcato per visibilità, fondo e tavoli. Il match inizia con Alin contro Caforio, l'avversario con più punti (oltre 5.000) che viene però demolito con disarmante facilità dai top di Alin, concentrato e sempre attento a non regalare punti inutilmente. A seguire Claudio smonta con qualche difficoltà le difese di Montanari (3/1 il parziale) e porta le aquile sul 2/0. E' la volta di Mauro contro Cane, osticissimo difensore con puntinaccio lungo sul rovescio usato spesso e volentieri in attacco. Partita molto strana - primo set senza storia per Cane, poi due set per Mauro, il quarto di nuovo per Cane, che nel quinto si porta 9/3. miracolosa rimonta di Mauro fino al 9/9 poi due puntacci gettati al vento e partita persa. peccato. 2/1. Torna in campo Claudio contro Caforio per una partita senza particolare storia nella quale la superiore potenza di fuoco di Claudio ha ragione dell'avversario, in partita solo nell'ultimo set. Nel quinto incontro Alin trova la sua nemesi in Cane, e racimola solo 11 punti in tre set; il nostro aquilotto smarrisce il bandolo della matassa, soffre oltremodo il puntinaccio avversario, difetta in pazienza e cerca inutilmente di sfondare un muro di gomma. Sul 3/2 per noi Mauro sconfigge Montanari in una partita attenta e ben giocata (3/1 con ultimo set a 1) e in chiusura un Claudio stellare sconfigge Cane 3/1 con parziali comunque molto tirati e porta la vittoria finale alle Aquile. Dopo la lunga pausa sarà la volta della proibitiva trasferta ad Erba (Lucini ??? Ma stiamo scherzando ???) nella quale cercheremo comunque di vendere cara la pelle. Forza Aquile.