18/04/2024

C2 gir.D: Fearless straripanti, Cornaredese annichilita!
ci sono 0 commenti ci sono state 183 letture

Dirompente prestazione delle Aquile nell’ultima di Campionato al Palabovisa, ormai fortino inespugnabile della banda di Mr. Offredi. Difficile esprimere un giudizio sul migliore visto in campo considerata la facilità con cui gli alfieri hanno rifilato un cappotto ai pur validi avversari,  senza pietà, nonostante la calura estiva che poteva lasciar presagire un calo di concentrazione.

Il risultato ha ancora maggior valore se si considera la giornata di vacanza concessa al pelide calabro – ancora scottato dal torneo di Lecco – e la reiterata assenza del talentuoso svizzero che non mette nome a referto da oltre due mesi.

Alla vittoria del doppio Gala/Offredi ormai sintonizzato sulle frequenze migliori hanno fatto seguito la doppietta dell’airone romano e di Frate Leuci intervallate dalla passerella di Gala e dall’ottimo punto di Mr. Offredi che, a distanza di 15 anni dall’ultima sconfitta con Arnardi, si prende una rivincita confermando di vivere la sua terza giovinezza pongistica.

L’eco della vittoria delle Fearless ha trovato riscontro anche nel colpo corsaro delle Golden Eagles a Vigevano che hanno blindato il 6° posto e, soprattutto, nella gloriosa trasferta di Varese delle Hopes Eagles in uno scontro diretto per garantirsi i playout terminato con un altro “cappottone” a favore delle nostre giovani promesse.

In una tale giornata di gloria aleggia l’incognita Gomez: le scorribande per gloria personale al regionale 4° Categoria assomigliano al “canto del cigno” e, visto il “presunto gran rifiuto” alla convocazione contro Cornaredo, sembra che ormai si tratti di rottura. Gala, intercettato in una pizzeria napoletana tra la margherita di rito e la pastiera, ha reagito malissimo alle provocazioni della stampa ribadendo che “Gomez è un fratello, degno compagno di bevute” mentre Marcolini, visto in Corso Como a Milano mentre firmava autografi, ha sibilato un “non so nulla, parlate con Offredi”. Fonti bene informate danno l’oplita svizzero sicuro assente anche contro Pieve Emanuele nell’ultima di Campionato, evento che metterebbe a rischio anche la partecipazione ai playoff: il vice Capitano Meduri, che già in passato aveva risolto brillantemente risolto “l’Affaire Marcolini”, è già al lavoro.

Le Pagelle (in rigoroso ordine alfabetico)

Gala voto 8: il nomade tarantino, ormai lombardo d’adozione, impiega i canonici 2 set di preparazione per ricordare le regole base del ping pong ovvero tirare la pallina oltre la rete e, possibilmente, nel campo avversario. Una volta capito e superato il difficilissimo scoglio del regolamento comincia quasi ad assomigliare al “giocatore che fu”   seppur il pensiero rimanga fisso sull’aperitivo delle 18  da gustare senza troppi patemi. Mr. Offredi, che ha grande fiducia in lui, ha spergiurato alla stampa che a Maggio sarà in ottima forma fisica (ha già ridotto di 10 grammi le dosi giornaliere di carboidrati) e mentale (è stato iscritto a sua insaputa in un gruppo tutto al femminile “no ai dolci”). I compagni lo aspettano con ansia. TALENTO.

Leuci voto 8: Il vate Leuci chiude la sua stagione al Palabovisa con l’ennesima prova d’autore. Se con il carneade Molgora soffre più del dovuto, con il “dur” Ganzetti è una macchina da guerra tanto da convincere i piccoli tifosi presenti in panchina a staccare dalla cameretta i poster di Messi, ‘Mbappé e Verstappen per mettere una sua gigantografia del 2008 avvolto nel fumo dell’immancabile Marlboro rossa dell’epoca. Non potendo competere con il lupacchiotto romano per evidenti limiti anagrafici, si limita solo a salutare tutte le tifose accorse al Palabovisa che lo avevano riconosciuto nei poster delle loro mamme tra Nick Kamen, Simon Le Bon e Tony Hadley: FAMOSO

Marcolini voto 8: ennesima conferma della ritrovata solidità di Airon-man che, con due prestazioni ineccepibili, mette a tacere qualunque voce sulle precarie condizioni fisiche diffuse dai Media che lo volevano ormai più intento protagonista di salotti e talk-show piuttosto che frequentatore di umide e nauseanti palestre. A ulteriore conferma dello straripante atletismo, il virtuoso della racchetta è stato visto più volte esibirsi nel “top di rovescio con saltello”, una straordinaria evoluzione metafisica durante la quale entrambi i piedi abbandonano all’unisono il pavimento mentre il braccio si avventa violentemente sulla pallina. Il fotogramma ha fatto ormai il giro del mondo, parecchi sono i tentativi di emulazione non riusciti ma il vero gossip è che gli ABBA hanno proposto una reunion per lanciare un nuovo singolo dedicato al nostro eroe dal titolo “Dancing King”: PUNTO FERMO.

Offredi voto 8: nuove conferme arrivano dal fromboliere bergamasco: se il doppio non è mai una novità quello che impressiona è la rinnovata esuberanza con cui abusa pongisticamente del malcapitato Arnardi. Cambi di ritmo infernali degni di Bohemian Rhapsody, top spin a tutto braccio anni ’70, block impenetrabili: osservarlo è una gioia per gli occhi, per i bambini è un nuovo Supereroe e la maglia “Off-ready” è ormai sold-out anche su Amazon.  INOSSIDABILE


vince