11/11/2019

D1 Gir.E: TT Arengario- Young Eagles 2-5
ci sono 0 commenti ci sono state 65 letture
Trasferta insidiosa per le Young Eagles, prive di Meduri (lasciato prudenzialmente a riposo dopo le fatiche del torneo provinciale), contro l'Arengario Monza dell'ex taroccatore Bustreo (6600 punti), Ghirardelli (6000) e il rientrante Galbiati (6200).
Il doppio Leuci-Offredi mantiene l'imbattibilità con un netto 3-0 su Bustreo-Ghirardelli (11-7, 11-4, 11-4) e Offredi batte a fatica (11-9, 12-10, 6-11, 11-9) Ghirardelli, perfettamente a suo agio con i puntinati.
Bianchini subisce le grandi rotazioni e la velocità di Galbiati, che lo liquida con un secco 3-0 e la partita Leuci- Bustreo è già una di quelle decisive. L'ex taroccatore puntinato si presenta con un antitop a prova di Bat tester, che nel primo set non sembra creare problemi a un tranquillo Leuci (11-8). Nel secondo set però Bustreo diventa più aggressivo e con un'impressionante serie di colpi rifila a un incredulo Leuci un 11-2 che non si vedeva dal 1990, quando in A2 incontrò uno dei primi professionisti cinesi acquistati in Italia dalla Juvenes San Marino (non a caso uno dei più noti paradisi fiscali). Punto sul vivo Leuci recupera lucidità e con una tattica più attendista porta a casa la partita senza troppi problemi (11-6, 11-7).
Qualche problema anche per Offredi contro Galbiati, che però in 3 set molto combattuti e spettacolari porta a casa la partita, mantenendo l'imbattibilità. 
Sul 4-1, quindi a risultato acquisito, Leuci potrebbe giocare con tranquillità contro Ghirardelli, per ritrovare il ritmo gara e togliere la ruggine degli anni di inattività, ma il monzese vuole il suo scalpo e gioca come se fosse la finale dei mondiali, con colpi aggressivi e rotazioni velenose. Leuci si fa coinvolgere dalla trance agonistica dell'avversario e quando sbaglia qualche colpo si innervosisce come il Fognini delle grandi occasioni. La guerra di nervi si surriscalda anche per il punteggio (11-9, 9-11. 11-9, 12-14) finchè al quinto set Leuci-Mr Hyde ritorna il dr Jekill e chiude 11-5, con neuro-Ghilardelli che sul 3-8 vorrebbe abbandonare per manifesta inferiorità.
Anche l'ultima partita si gioca ad alto livello agonistico, con un ottimo Sozzi che riesce a mettere in difficoltà Bustreo perdendo 3-1, ma portando l'avversario agli spareggi nel quarto set. Bustreo, dimostrando la sua consueta sportività e signorilità, chiude l'incontro dichiarando "...ma non avrà mica creduto di vincere con me quello lì!".
Lo attendiamo al ritorno per manifestargli tutta la nostra simpatia...

pier