21/11/2017

D2 Gaudenti - Don Bosco Arese 5-2
ci sono 0 commenti ci sono state 476 letture

E’ passato un mese dall’ultima partita ed è finalmente tempo di ributtarsi sul campionato: l’ultima sfida aveva lasciato parecchio amaro in bocca agli aquilotti della D2 gaudenti, e la voglia di rifarsi è tanta.
Il calendario propone una sfida difficile, ma adatta a rilanciare le ambizioni di classifica: gli avversari sono il  Don Bosco Arese, capoclassifica del girone D della D2.

Purtroppo CapitanMax non è disponibile per la partita e la formazione degli aquilotti è quindi obbligata: Marco, Max ed Enrico, con Nadia sempre pronta a tifare e consigliare. Gli avversari si presentano con Cricca, Egidio e Broggi, con questi ultimi 2 ancora imbattuti in campionato ad agitare i pensieri nel prepartita degli aquilotti….ne riparliamo però alla fine di questa cronaca.

Ad aprire le danze è Marco contro Cricca. L’alfiere delle Aquile si mette in evidenza per qualche liscio abbastanza clamoroso, ma tiene sempre la partita sotto controllo, contro un avversario un po' falloso e senza troppe armi a disposizione. 3 – 0 per Marco. 1 – 0 Aquile.

Scende in campo Max contro Egidio. Il mese di pausa ha permesso all’aquilotto di lavorare e sperimentare sul suo gioco. I sui top da sotto al tavolo sono stilisticamente molto affascinanti, ma Egidio riesce presto a prendere le contromisure e non si lascia intimorire: il primo set va quindi all’alfiere dell’Arese. Nel secondo Max riesce a spuntarla, ma nel terzo e quarto è Egidio che porta a casa la partita, con il suo gioco forse non spettacolare ma efficace. 1 – 1.

Il terzo incontro vede Enrico sfidare Broggi. Entrambi sfoggiano un gioco molto aperto e la partita è quindi ricca di scambi spettacolari. Il giocatore dell’Arese si lascia però prendere un po' troppo dall’emotività: dopo un colpo spettacolare riesce solitamente ad infilare un filotto di gran punti sulle ali dell’entusiasmo, ma al tempo stesso tende ad abbattersi dopo il minimo errore. E’ quindi una partita con andamento altalenante..con Enrico che arriva a trovarsi avanti 2 set a 1, 10 – 6 (credo..). Qui il giocatore dell’Arese infila 6 punti consecutivi per portare il match al quinto set, dove, proprio a causa dell’entusiasmo di Broggi, si teme il peggio. Ma invece è proprio Enrico a risultare freddo, concentrato e preciso nel momento decisivo: ritrovatosi sotto 10-8 annulla 2 match point e va a chiudere una partita fondamentale 14-12 al quinto. Prima sconfitta in campionato per Broggi. 2 – 1 Aquile.

Torna in campo Marco contro Egidio. L’aquilotto riesce a capitalizzare spesso sul suo servizio chiudendo con la terza palla, ma al tempo stesso si lascia sorprendere dai servizi e dal palleggio dell’avversario offrendo troppo spesso palle alte comodi da chiudere. Marco perde il primo set, vince secondo e terzo, ma non riesce a chiudere al quarto. Nel quinto set si trova avanti 8-4 e pensa probabilmente di averla portata a casa. Ma così proprio non è: 2 risposte sbagliate, 2 attacchi di rovescio non riusciti ed il vantaggio sfuma come tutta la partita persa 11-9 al quinto. 2 – 2.

Il quinto incontro vede Enrico contro Cricca. Anche in questo caso l’alfiere dell’Arese non riesce a contrastare il gioco dell’aquilotto, che, senza bisogno di dover strafare o rischiare troppo, porta a casa la partita in 3 comodi set. 3 – 2 Aquile.

La seconda rotazione si chiude con Max contro Broggi. Il giocatore dell’Arese parte a mille con i suoi attacchi e porta a casa il primo set. Ma qui Max tira fuori tutta la sua esperienza e sagacia tattica e inizia piano piano a contrastare l’avversario portandolo sempre più spesso all’errore. Il secondo parziale vede Max vincere 15-13 e qui l’aquilotto inizia anche a sfruttare la forse eccessiva emotività dell’avversario che si innervosisce sempre di più sui suoi errori. Il terzo set si chiude ancora ai vantaggi a favore dell’aquilotto, mentre il quarto scivola via più tranquillo, con Max che ritrova precisione e potenza anche nei suoi attacchi per infliggere a Broggi la seconda sconfitta in campionato. 11 – 7 e 3 – 1 Max. 4 – 2 Aquile.

A questo punto la partita sembra indirizzata per le Aquile. Scende in campo Enrico contro l’ancora imbattuto Egidio. Enrico oggi ha già inflitto la prima sconfitta stagionale a Broggi e sembra non volere lasciare l’opera a metà. Parte bene vincendo il primo set, si lascia un po' andare nel secondo e terzo parziale, ma nel quarto ritrova aggressività per portare la partita al set decisivo. E qui Enrico sfodera ancora una gran prestazione, partendo avanti e mantenendo il vantaggio per tutto il parziale. Chiude 11-7 portando il punto decisivo alle Aquile ed infliggendo la prima sconfitta stagionale (anche..) a Egidio. 5 -2 Aquile. Spiace per Enrico, ma a parte un giocatore (sempre dell’Arese) con una sola partita disputata, sembra che i giocatori imbattuti siano finiti 😊

Grande vittoria per le Aquile che superano l’attuale prima in classifica rilanciandosi alla grande dopo la sconfitta con il Paderno. A questo punto, viste anche le notizie provenienti da altri campi, i Gaudenti si trovano al primo posto del girone (a pari merito ma con scontro diretto a favore) e sono quindi ampiamente in lotta per raggiungere i playoff. Impressionante la prestazione di Enrico che ottiene un 3 su 3 contro avversari quotati. Max ottiene una ottima vittoria contro Broggi che fornisce nuova energia anche per il morale. Marco si è limitato al compitino, buttando via una partita che doveva portare a casa.

Ora pronti per le ultime 2 del girone di andata tra le mura amiche del Carducci: sulla carta si tratta di affrontare 2 formazioni abbordabili, ma vietato distrarsi per non perdere punti per strada!

Forza Aquile

Marco