29/02/2016

Aquile Verdi: ed eravamo 4 pari
ci sono 1 commenti (leggi) ci sono state 481 letture
Questa volta contro la Tental o Tintal vernici, non ci siamo fatti trovare impreparati come all'andata, dove ci hanno sverniciato per 5  a 0. Ci siamo presentati all'appuntamento con tutto l'occorrente: secchi per vernici, pennelli piccoli, pennelli grandi, pennellesse, e rullo telescopico. Cappello in testa fatto con la prima pagina della gazzetta.

Inizia Gigi contro Ricciardi. Il nostro lo tiene a distanza con il suo lungo pennello e conquista il primo set 11-9. Il Ricciardi pero' escogita un maledetto servizio a martello che mette in grossa difficolta' il nostro, che nonostante cambi in continuazione pennello con pennellessa e con rullo, perde 3 set di fila e consegna il primo punto agli avversari.
Ci pensa pero' Riky in grande spolvero a pareggiare le sorti dell'incontro vincendo in 3 set contro Meli 11-7,11-9,11-7.
Scende in campo Davide contro Brunoni giocatore di grandissima esperienza e classe, che infatti vince lasciando a Davide solo un set.
Ma e' ancora Riky, toccato dalla grazia che ci riporta in parita vincendo contro Ricciardi, colui che aveva sverniciato Gigi, perdendo il primo set 11-3, ma prendendo poi le misure con il rullo telescopico che non lascia scampo , vincendo gli altri 3 set 11-3,11-5,11-2.
E' la volta di Andrea contro Brunoni. Andry, che sta' ancora dormendo, non oppone resistenza e perde in 3 set.
Ma e' Davide, anche lui in gran forma che ci porta sul 3 pari vincendo contro Meli 11-3,9-11,11-3,12-10, sotto l'abile regia di Gigi in panchina che lo sferza e lo frusta con pennellate al primo segno di scoramento, mentre Riky , su un tavolo libero, cercava, ma inutilmentte, di risvegliare Andrea dal lungo torpore.
Purtroppo anche Riky soccombe all'esperto Brunoni pur disputando una grandissima gara e riuscendo anche a vincere il terzo set per 11-9 e perdendo il quarto solo ai vantaggi 12-10. Ma e' ancora Davide che ci porta sul 4 pari vincendo contro Ricciardi per 11-8,8-11,11-5,11-8 in una sfida all'ultimo pennello e vendicando cosi' la sconfitta iniziale di Gigi. Davide infatti non si fa sorprendere dal servizio a martello, ma anzi gli risponde con un'incudine che sorprende l'avversario.
Ma ecco che sul 4 pari, gli imbianchini tirano fuori dal secchiello il Calligaris, giocatore di C2 che presentatosi all'improvviso in abbigliamento da pescatore, calzoncini al ginocchio e maglietta beige, conquista il punto decisivo in tre set contro Andrea, nonostante la cura di Riky l'abbia svegliato e rimesso in sesto.Per noi comunque e' come se fosse stata una vittoria , visto il 5-0 dell'andata. E qua si vedono i risultati dei proficui allenamenti svolti sotto l'abile mano del coach Valerio a cui vorrei dedicare il famoso sonetto che il sommo Dante dedica al suo amico Guido Cavalcanti intitolato Guido vorrei che tu... sempre nella duplice versione.
 
ORIGINAL
 
GUIDO, I'VORREI CHE TU ED IO
FOSSIMO PRESI PER INCANTAMENTO
E MESSI IN UN VASEL, CH'AD OGNI VENTO
PER MARE ANDASSE ALVOLER VOSTRO E MIO,
SI' CHE FORTUNA O ALTRO TEMPO RIO
NON CI POTESSE DARE IMPEDIMENTO
ANZI, VIVENDO SEMPRE IN UN TALENTO,
DI STARE INSIEME CRESCESSE IL DESIO.
 
E MONNA VANNA, E MONNA LAGIA POI
CON QUELLA CH'E' SUL NUMER DELLE TRENTA
CON NOI PONESSE IL BUON INCANTATORE,
E QUIVI A RAGIONAR SEMPRE D'AMORE,
E CIASCUN DI LOR FOSSE CONTENTE,
SI COME I' CREDO CHE SAREMMO NOI.
 
 
NEW  VERSION
 
VALERIO,  IO VORREI CHE TU,
E DAVIDE,E ANDRY, E GIGI,E RIKY, E PAOLONE, E LUCIA. E SILVIA, E PAOLINO, E PIER, E BOCCHI, E GUSSONI, E ALESSANDRO , E LUCIANO,ECC
FOSSIMO PRESI PER INCANTAMENTO
E MESSI VICINO A UN TAVOLO ( da ping pong )
SI' CHE LA FORTUNA O ALTRO,
NON CI DESSE IMPEDIMENTO
DI GIOCAR CON TALENTO
E DI STARE INSIEME E CRESCERE NEL DESIO.
 
E CON MA LONG, ZHENDONG,TIMO BOL,CIN CIN, CIAPA CHEL GHE',CIAPA' LI, CIAPA LA',
ED ALTRI TRENTA, E CON NOI UN BUON ALLENATORE ( VALERIO )
A RAGIONAR SEMPRE DI PING PONG
E I GRANDI GIOCATOR LOR CONTENTI,
COME E' CERTO, IO CREDO,
LO SAREMMO NOI.
 
GIGI