18/02/2016

D2 Gaudenti: sconfitta interna 5-3
ci sono 0 commenti ci sono state 423 letture

Torniamo a giocare fra le mura amiche, e’ la prima del 2016. Abbiamo di fronte la formazione dell’Unicredit, rinforzata rispetto all’andata grazie all’inserimento di un forte giocatore dalla metà del girone d’andata. La ns. formazione ritorna al classico, stante la forzata assenza (problemi influenzali) del nuovo aquilotto Giovanni, quindi Tronconi, Xu Liang, Abbà e Cividini (riserva).       

L’incontro ha inizio con l’incontro tra il ns. sempre sorridente Roberto (Xu Liang) e Laus. Il ns aquilotto  grazie ai suoi servizi e a gli attacchi incisivi e portati sul diritto dell’avversario comanda il gioco tiene abbastanza bene il puntino del rivale e pur con qualche affanno chiude in tre set. Parziali 11/8 – 13/11 – 11/8.

Il secondo incontro vede di fronte il ns. Enrico opposto a Vecchio. La partenza del ns compagno e’ lenta ma inesorabilmente col passare degli scambi ritrova il suo gioco fatto di top lenti e attacchi i in contropiede che mettono seriamente in difficoltà il suo avversario. Vinto ai vantaggi il primo set nei successivi si impone in maniera abbastanza netta chiudendo la partita con i seguenti parziali 12/10 – 11/7 – 11/6 .

L’ultimo incontro della prima serie vede di fronte Capitan Abbà contro il numero uno della squadra avversaria Caramanna. L’incontro è a senso unico l’avversario è indubbiamente di un’altra categoria per il Capitano che riesce solo nel terzo set a contenere i colpi e la precisione del rivale.

Sconfitta secca in tre set 2/11 – 5/11 – 7/11.

Aquile 2 Unicredit 1

Si riparte con Enrico opposto a Laus. L’incontro risulterà uno fra i più intensi. Parte bene il ns. portacolori ma nonostante sia sempre stato in vantaggio si fa riprendere e soccombe ai vantaggi nel primo set. Il secondo set lo vede un po’ impaziente cozzare contro i blocchi di puntino dell’avversario non riuscendo ad incidere con le sue rotazioni cede a 5. Nel terzo ritrova grinta, colpi ma soprattutto la pazienza che gli permette di attendere il momento giusto per attaccare e mettere in difficoltà il suo avversario sul diritto e quindi portare a casa il set anche se ai vantaggi (quasi un punteggio d’altri tempi). Il quarto set lo vede partire molto male (1/5) qui si riprende e agguanta il rivale (7/7). La partita prosegue punto a punto fino ai vantaggi ma purtroppo una schiacciata fuori di poco e una risposta non brillante danno il set e la partita all’Unicredit. (12/14 – 5/11 – 18/16 – 10/12).

Ora tocca al ns. Roberto che deve affrontare Caramanna. Anche in questo caso l’incontro risulta a senso unico, nonostante i servizi e gli attacchi portati dal ns. aquilotto non  c’è storia, l’avversario risponde, blocca e contrattacca rendendo vano il gioco del ns. Roberto. Partita vinta dall’Unicredit in tre set 3/11 – 4/11 – 4/11.

Si chiude il secondo giro con la sfida tra Capitan Massimo e per l’Unicredit Vecchio. L’incontro e’ giocato quasi esclusivamente su scambi prolungati trattandosi in linea di massima di due giocatori  che prediligono la difesa rispetto all’attacco. I set vanno alternativamente all’uno oall’altro contendente. Si giunge, quindi, al decisivo quinto set dove una maggior determinazione

e pazienza del Capitano gli permettono di far suo il set e la partita abbastanza nettamente (9/11 – 11/6 – 7/11 – 11/5 – 11/3).

Aquile 3 Unicredit 3

Siamo alla sfida dei numero uno delle rispettive squadre il ns. Enrico e il forte esponente Caramanna. Nonostante il ns. compagno sfoggi un gioco spumeggiante, fatto di attacchi imperiosi e top lenti di rovescio, l’avversario è solido sia tecnicamente che fisicamente risponde colpo su colpo e contrattacca finalizzando a suo favore gli scambi. Solo nel terzo set Enrico riesce a impensierirlo ma non sufficientemente. Risultato 3 set a zero per l’Unicredit (8/11 – 5/11 – 9/11).

Penultima o ultima sfida tra Capitan Massimo e Mauro Laus: Purtroppo incontro senza storia, difficile anche da illustrare. Peggior partita di tutto il campionato per il Capitano che non riesce assolutamente a digerire il gioco di puntino dell’avversario a differenza di quanto era avvenuto nel girone d’andata. Sconfitta perentoria per 3 set a zero (3/11 – 3/11 - 2/11).

Aquile 3 Unicredit 5

Era una partita importante e decisiva per la classifica del girone, sapevamo che era difficile, ci abbiamo provato…. Ci rifaremo nella prossima stagione.

Un grazie di cuore a tutti gli amici e compagni che ci hanno sostenuto (Paolo fotografo ufficiale delle “ns prodezze” – Flavio – ecc.) al sacrificio del ns. compagno Paolo Cividini (schierato come riserva) e alle ns. fan sempre presenti Donatella, Nadia e Susanna.

Un saluto e un arrivederci ai ns. avversari.