25/01/2016

D1B sconfitta a Varese 5-4
ci sono 0 commenti ci sono state 435 letture

Le Aquile della D1B, orfane del presidente Francesco dolorante ad una spalla, iniziano il girone di ritorno al Palatennistavolo di Lozza, contro la formazione di Varese seconda in classifica. Gli obiettivi delle 2 squadre sono ben diversi: rilanciarsi in chiave salvezza per le Aquile, restare in lotta per la promozione per il Varese.  
Le Aquile schierano Marco, Antonio e Stefano, con Flavio a disposizione oltre che sempre pronto a dispensare consigli tattici e strategici. Risponde il Varese con Cenami, Maccis e Violini, stesso terzetto dell'andata al Carducci dove vinsero soffrendo alla nona partita... 
La prima partita ha poco da dire: Marco affronta il più forte degli avversari, Cenami, e poco può fare. Rapido 3-0 e primo punto per il Varese.  

Il secondo incontro vede Antonio scendere in campo contro Maccis, giovane varesotto con più di 5.000 punti. Il primo set vede l'aquilotto vincere facilmente concedendo solo 3 punti all'avversario. Nel secondo set Macci si riprende e la partita torna in parità, ma Antonio impone il suo gioco velenoso nel terzo e nel quarto set portando a casa un punto fondamentale per le Aquile, punto forse anche un po' insperato visto il risultato dell'andata. Grande prestazione di Antonio, che non solo porta sull'1-1 le Aquile, ma carica i suoi compagni e forse rende un po' più insicuro il giovane avversario.  

Entra in campo Stefano contro Violini. La partita è combattuta, ma Stefano è assolutamente in controllo e vince 3-1 con alcuni recuperi spettacolari, qualcuno addirittura sporgendosi a lato delle transenne. 2-1 Aquile.  

Il quarto incontro vede Marco contro Macis. In maniera inaspettata l'aquilotto si porta sul 2 a 0 sfruttando qualche errore di troppo dell'avversario e mettendo addirittura a segno 3 aces al servizio. Nel terzo set è avanti 10-7, ma si ritrova in un attimo a subire 5 punti di fila, perdendo ai vantaggi. Nel quarto set Maccis impone il suo gioco e si arriva al quinto, con l'aquilotto preoccupato dell'avversario salito decisamente di tono. Eppure Marco si riprende e si ritrova ancora con 3 match point consecutivi sul 10-7: questa volta ne spreca solo uno e chiude al secondo, 3-2 Marco e bel positivo anche per lui. A questo punto gli aquilotti sono in vantaggio con 3-1, con Stefano che ancora deve giocare 2 partite e Marco e Antonio che ancora devono affrontare il numero 3 avversario. Sembra fatta... 

Stefano contro Cenami è sicuramente la partita di cartello, e ci sono le premesse per una gran battaglia. Cenami inoltre entra in campo con grande grinta, consapevole di dover sfoderare una gran prestazione per iniziare la rimonta della sua squadra. Ed in effetti è una gran partita con scambi spettacolari, ed il risultato purtroppo è sfavorevole all'aquilotto, 3-1 Cenami e complimenti per la prestazione. Ma siamo ancora in vantaggio... 

Antonio entra in campo contro Violini. L'avversario è sicuramente migliorato rispetto all'andata, ma la vittoria ottenuta da Antonio ad ottobre al Carducci lascia ben sperare. Invece la partita prende una brutta piega, ed Antonio riesce a mettere in difficoltà l'avversario solo nel secondo set, 3-1 Violini ed incontro in parità, 3 pari. Ma ci crediamo ancora…

Stefano gioca contro Maccis. La partita all'andata è stata molto tirata. Il giocatore di Varese ha il merito di riprendersi dopo le 2 sconfitte della giornata ed inizia ad imporre il suo gioco. Alcuni suggerimenti dalla panchina aiutano Stefano a dominare il terzo set (vinto a 1), ma Maccis è solido e sbaglia poco, e si impone 3-1. 4-3 Varese. Adesso ci crediamo meno… 

Marco gioca l'ottava contro Violini. Perde i primi 2 set ai vantaggi, ma diventa un po' più aggressivo nei set successivi e riesce a vincere in rimonta 3-2. Siamo 4 pari.. 

L'ultima partita vede Antonio contro Cenami. Le aquile se la giocano contro pronostico... E’ la stessa nona partita del girone di andata: Antonio lotta e tiene la partita in pareggio fino al secondo set. Dopo Cenami alza il livello e vince 3 a 1, infrangendo le speranze delle Aquile. 

Sconfitta 5-4 come all'andata, ma con uno svolgimento molto diverso. Resta l'amaro in bocca per una partita che si poteva portare a casa, ma vanno anche i complimenti agli avversari che hanno saputo uscire da una situazione difficile dove forse non si aspettavano di trovarsi. Ad ogni modo è una sconfitta che alza il morale: se si mantiene questo livello come squadra la salvezza non è impossibile. 

Un ringraziamento a Flavio, abile stratega e consigliere da bordo campo. Le occasioni per rifarsi sul campo arriveranno! Speriamo che anche il presidente possa tornare presto a dare il suo apporto! Ed infine un saluto a capitan Fabio che alla sera da Miami ha comunque voluto far sentire la sua presenza!

Forza Aquile

marco