15/11/2010


Rocambolesca sconfitta della D1 contro l'Unicredit
ci sono 0 commenti
Strana partita quella odierna contro Unicredit, che vede la prima sconfitta per la nostra D1. Il primo incontro vede un Paolo freddo e deconcentrato soccombere senza neppure entrare in partita contro Mazzola. Il nostro aquilotto soffre i servizi dell'avversario, lo lascia tirare, non prova nulla di efficace e perde malamente. Il secondo incontro, che purtroppo per noi alla fine si rivelerÓ una delle chiavi della sconfitta Ŕ Mauro contro Pappalardo, tignoso difensore/choppatore con antitop. I primi due set sono per noi, Mauro si porta sul 10 a 8 e poi si spegne la luce. Gettati al vento i due match points nel terzo, Mauro si riporta con pazienza avanti anche nel quarto, e si procura altri due match points, sprecati in modo stupido (addirittura un servizio regalato....). Nel quinto di nuovo stesso copione: altri tre match points per noi, tutti gettati al vento. Conclusione della partita: una sconfitta assolutamente imprevedibile per 14/12 al quinto e 7 (sette.....) punti match non sfruttati. Il peggior Mauro della stagione, senza ombra di dubbio. E' la volta di Mariano contro il numero uno avversario Salamina, che lo demolisce senza pietÓ dopo un primo set vinto da noi che poteva illudere. 3/0 pesante per gli avversari. Rientra in campo Mauro che anche nel primo set contro Mazzola si perde per strada. Poi, per fortuna, ricomincia a tirare e bloccare come sa e porta a casa per 3/1 un incontro non molto spettacolare ma comunque importante. Ritorno in campo per un Paolo che sembra poter fare il colpaccio contro il numero uno avversario, lo porta al quinto ma poi cede in modo netto sbagliando due schiacciate ed un top assolutamente alla sua portata. Sul 4/1 sembrerebbe tutto finito, ma Mariano sconfigge al quinto set Pappalardo (oggi comunque in giornata decisamente di grazia), poi Mauro non lascia scampo a Salamina vincendo per 3/0 e mostrando finalmente un gioco potente e continuo e sopratutto giocando molto bene i punti importanti. Di nuovo un grande Mariano lascia solo le briciole ad un Mazzola frastornato dal gioco di puntino assassino del nostro portacolori; inaspettatamente ci riportiamo sul 4/4 prima dell'ultima partita. Paolo, oggi veramente inguardabile, rientra in campo bloccato e tesissimo contro Pappalardo, e spreca punti su punti fino a perdere 11/9 al quarto. Sconfitta che riapre il discorso campionato in vista dei prossimi due importanti incontri - forza aquile. Mariano: 7. Combattivo - soprattutto contro Pappalardo - mostra finalmente la grinta che lo contraddistingue. Soffre ancora molto i servizi avversari, cosa strana considerando l'uso oculato che fa del puntino durante il gioco, ma porta a casa 2 incontri su tre. Contro Salamina avrebbe potuto fare qualcosa in pi¨ ma non gli si pu˛ rimproverare poi molto. Paolo: 4. Inguardabile, molto teso, poco concentrato, anche quando potrebbe spaccare l'avversario (sprazzi dei set persi con Salamina, ad esempio) si perde per strada. Una giornata storta fa ovviamente parte del gioco, ma uno 0 su 3 da lui non se lo sarebbe mai aspettato nessuno. Delude sopra ogni cosa la scarsa concentrazione mostrata negli ultimi due set della partita decisiva, realmente regalati ad un avversario che sentiva quanto lui la tensione. Mauro: difficile dare una valutazione. Con Pappalardo gioca in modo ignobile, si lascia addormentare dall'avversario e gioca poco reattivo e senza coraggio nei mille match points. Si riprende bene con Mazzola e gioca alla grande con Salamina. Lascia l'amaro in bocca la sua incapacitÓ di sfondare i difensori - da lui ci si aspetterebbero vittorie facili anche contro le gommacce, che invece mostra di soffrire ancora troppo. Doppia valutazione: 4 (Pappalardo), 7 (resto della giornata). Un grazie ad Enrico e Nadia ed alla mamma di Claudio, venuti a tifare per noi.